1887

Lavoro per gli immigrati

L'integrazione nel mercato del lavoro in Italia

image of Lavoro per gli immigrati

Fino alla metà degli anni Novanta, la percentuale degli immigrati in Italia era relativamente bassa nel confronto internazionale. L’immigrazione verso l’Italia è cresciuta rapidamente durante gli ultimi quindici anni. Tale crescita è riconducibile a una persistente domanda di lavoratori stranieri per posti di lavoro poco qualificati e poco remunerati, alla vicinanza delle zone di conflitto e all’allargamento dell’Unione europea alla Romania e la Bulgaria, avvenuto nel 2007. Questo rapporto presenta una visione d’insieme delle competenze e delle qualifiche degli immigrati in Italia, dei loro principali risultati nel mercato del lavoro paragonati a quelli degli altri Paesi a livello internazionale e della loro evoluzione nel tempo, tenendo conto della forte segmentazione del mercato del lavoro italiano e dell’alta percentuale di posti di lavoro informali.

Il rapporto analizza la struttura di riferimento e i principali strumenti d’intervento per l’integrazione. Dedica una particolare attenzione al finanziamento e alla distribuzione delle competenze tra responsabili a livello nazionale e subnazionale. Infine, esamina l’integrazione scolastica e la transizione scuola-lavoro dei figli degli immigrati

 

Italian English

.

Politiche per l'integrazione degli immigrati in Italia

Il presente capitolo esamina alcuni aspetti importanti delle politiche per l’integrazione degli immigrati: in primo luogo, vengono esaminati la partecipazione degli immigrati allo sviluppo di programmi attivi del mercato del lavoro e l’esistenza di programmi più mirati. In secondo luogo, viene esaminata l’evoluzione dell’offerta di formazione linguistica, in particolare dopo l’introduzione dell’accordo d’integrazione nel 2012, nonché il suo coordinamento a livello regionale. In terzo luogo, si esamina l’impatto dei vari programmi di regolarizzazione, che hanno interessato gran parte degli immigrati in Italia. Si considera in che misura la crisi economica abbia ridotto il loro impatto. La quarta misura per l’integrazione riguarda i criteri di naturalizzazione che in Italia restano molto restrittivi rispetto ad altri Paesi nonostante il recente emendamento a favore degli stranieri nati in Italia che hanno risieduto senza interruzioni nel Paese. Per fi nire, viene valutato il quadro legislativo contro la discriminazione.

Italian English

This is a required field
Please enter a valid email address
Approval was a Success
Invalid data
An Error Occurred
Approval was partially successful, following selected items could not be processed due to error